Italiamn.it non è più disponibile qui. Prova invece meteonetwork.it.

Meteorologia e previsioni del tempo

È possibile prevedere che tempo farà con sicurezza? In tempi di eventi meteorologici sempre più spesso catastrofici, questa domanda è diventata ormai di cruciale importanza.

Piogge che si trasformano in alluvioni, aree di alta pressione che insistono sulle stesse zone trasformando il bel tempo in siccità, sbalzi di temperatura sempre più estremi: come fare a proteggersi?

La "numerical weather prediction"

I meteorologi non sono più come gli antichissimi aruspici etruschi e romani che cercavano il futuro nel volo degli uccelli. Oggi il sistema di previsione si appoggia su una teoria complessa che si chiama "numerical weather prediction" e che comprende l'utilizzo di equazioni, affidate a dei supercomputer.

Accanto ad algoritmi e formule algebriche, i meteorologi di oggi, che vantano studi in matematica, fisica o ingegneria, contano sui dati ormai trasmessi istantaneamente dai satelliti meteo, in orbita a centinaia sopra di noi. A ciò si aggiungono gli strumenti di rilevazione sulla Terra, come gli igrometri che misurano l'umidità dell'aria e che spesso sono visibili nelle nostre città.

Tutti questi dispositivi registrano la situazione attuale in diversi punti del mondo, comprese variazioni di temperatura, vento, pressione dell'aria che possono precedere cambiamenti climatici. In più, c'è lo studio degli eventi passati: se, in altre parole, l'estate degli ultimi dieci anni è stata particolarmente torrida, ci sono buone probabilità che ciò si ripeta.

Le previsioni sono sempre accurate?

Attualmente si stima che le previsioni meteorologiche sfiorino il 95% di esattezza solo per i due giorni successivi a quello in cui vengono stilate. "Azzeccare" il tempo che farà nei prossimi sei giorni è difficile (sono precise solo circa per il 65%), e spingersi fino a due settimane più in là è utopia! In futuro gli strumenti a disposizione degli scienziati sicuramente miglioreranno la loro affidabilità ancora di più.